OCCUPABILITA’ DELLE PERSONE FRAGILI, INCONTRO COMUNE E CPI

OCCUPABILITA’ DELLE PERSONE FRAGILI, INCONTRO COMUNE E CPI

Il Comune di Pescara, in collaborazione con il Centro per l’impiego, ha organizzato un incontro informativo previsto per martedì 23 gennaio presso la sala Tosti dell’Aurum, a partire dalle 10:00.

Il focus dell’evento

sarà il programma “Gol” (Garanzia occupabilità lavoratori) e l’occupabilità delle persone fragili.

L’annuncio

è stato fatto dal sindaco Carlo Masci e dall’assessore alla Disabilità e all’Associazionismo sociale, i quali martedì si riuniranno con le associazioni, le realtà dedite alla disabilità, le famiglie e tutte le persone coinvolte. “La partecipazione ampia è auspicata”, affermano il sindaco e l’assessore, sottolineando che si tratta di un’opportunità eccellente per comprendere a fondo il programma Gol, interagire con il Centro per l’impiego, delineare percorsi personalizzati, e individuare le possibilità offerte, con particolare attenzione alla formazione.

La responsabile dell’evento, Di Nisio, ribadisce l’importanza dell’incontro, sottolineando l’impegno nell’includere ogni individuo. “Il programma Gol, finanziato dal Pnrr e attuato dalla Regione Abruzzo, offre opportunità concrete anche per coloro che vivono una condizione di fragilità. Pertanto, questa giornata informativa è cruciale, consentendo alle persone fragili di entrare in contatto diretto con il Centro per l’impiego, comprendere le procedure e valutare le prospettive nel mondo del lavoro”.

Durante l’incontro

Gli esperti del Centro per l’impiego, rappresentati dal dirigente Pietro De Camillis, dalla responsabile Adelina Pietroleonardo e dal funzionario Luca Bucciarelli, illustreranno le procedure e le opportunità fornite dal programma Gol. Bucciarelli spiega che per accedere al programma Gol, è sufficiente fissare un appuntamento con il Centro per l’impiego per verificare la propria posizione. Per coloro in stato di inattività o disoccupazione, è necessario essere iscritti alle liste di collocamento mirato, con il riconoscimento di una disabilità almeno al 46% e una dichiarazione medica che attesti le residue capacità lavorative.

In conclusione

“Gol si rivolge alle categorie svantaggiate del mercato del lavoro, inclusi i disabili”, sottolinea Bucciarelli. L’incontro del 23 gennaio fornirà dettagli sul programma, consentendo a tutti di partecipare, con obiettivi di reinserimento lavorativo, orientamento specialistico, formazione e tirocini entro la fine del 2025. Per informazioni dettagliate sulle fasi da seguire, è sufficiente contattare gli uffici del Centro per l’impiego, iniziando dal colloquio mirato.

 

Facebook
Twitter
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato!

Articoli & News