Io sto con Zanni: uno sportello per i cittadini e laboratori per giovani e anziani. Le iniziative del Comune per la riqualificazione sociale della periferia

Il progetto “Io sto con Zanni” a Zanni, nell’ambito del Programma per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie finanziato dal Comune di Pescara, sta portando avanti una serie di iniziative mirate a migliorare la qualità della vita dei cittadini. Attraverso sportelli di supporto, laboratori di socializzazione, e incontri diretti con le fasce più vulnerabili della popolazione, il progetto si pone l’obiettivo di creare una rete di collaborazione e affrontare le sfide presenti nella zona.

Sviluppo: La prima fase del progetto, coordinata dal sindaco Carlo Masci, dal vice sindaco Adelchi Sulpizio e dal referente di On the Road Massimo Ippoliti, ha coinvolto uno studio approfondito della porzione periferica della città di Zanni. Quest’area, sviluppatasi notevolmente negli anni ’80 a seguito di interventi di edilizia popolare e cooperativa, ora presenta una chiusura in sé stessa. Gli incontri con i portatori di interesse, dalle istituzioni alle associazioni locali, hanno mirato a superare la diffidenza ea attivare una rete di collaborazione fondamentale per il successo del progetto.

Gli incontri diretti con i cittadini residenti nella zona hanno rivelato la presenza di molte persone anziane, spesso sole, e la diffusa marginalizzazione, con fenomeni di dipendenza, in particolare dall’abuso di droghe. La scarsa presenza di giovani nell’area è stata identificata come un’altra problematicità.

Le prime azioni intraprese includono l’apertura di uno sportello multifunzionale nel centro sociale Alessandrini, cuore del quartiere, dove i cittadini possono ricevere assistenza con pratiche burocratiche ed essere indirizzati verso percorsi occupazionali. Un’unità di strada operativa nelle ore serali fornisce supporto alle persone in condizioni di vulnerabilità, mentre durante la fascia pomeridiana gli operatori si dedicano alla sensibilizzazione dei giovani.

Laboratori: Il progetto ha avviato diversi laboratori, tra cui uno per la lavorazione della ceramica e un ciclo di incontri che ha portato alla creazione del logo rappresentativo del quartiere. Le iscrizioni sono aperte per i prossimi laboratori, tra cui uno sull’utilizzo dei social per combattere le dipendenze tecnologiche per i più giovani e uno di alfabetizzazione digitale di base per adulti e anziani.

Per gli alunni della Scuola Piano T Zanni, è in corso un laboratorio di orchestra musicale con il metodo Abreu, coinvolgendo la scuola professionale Rossini di Roseto e il maestro Manfredo Di Crescenzo insieme alla musicoterapeuta Chiara Di Martino.

Conclusioni: Il progetto “Io sto con Zanni” si configura come un’iniziativa completa e ben strutturata, affrontando le sfide della zona con una serie di azioni mirate. Ulteriori attività sono programmate per affrontare temi sensibili come prostituzione, dipendenze, marginalità e senza dimora durante la prossima estate. Per informazioni e prenotazioni: tel. 0852909286, email c.iannello@ontheroad.coop, Whatsapp 3471525400.

Facebook
Twitter
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato!

Articoli & News