VIA AL PROGETTO “GIOVANI FUORICLASSE” QUATTRO PERCORSI DI FORMAZIONE/ORIENTAMENTO PER DISOCCUPATI E INOCCUPATI

Il Comune di Pescara presenta con orgoglio il suo nuovo progetto denominato “Giovani Fuoriclasse”, finanziato dalla Regione Abruzzo attraverso il Fondo nazionale per le politiche giovanili 2021 e gestito dall’ente Endas Abruzzo. Questa iniziativa permetterà a 88 giovani disoccupati o inoccupati di intraprendere un percorso formativo gratuito in quattro diversi settori: lo sport, il turismo, l’informatica e l’ambiente. Questo progetto offre a ciascun partecipante l’opportunità di scoprire la propria vocazione, talenti e competenze.

L’annuncio ufficiale è stato reso noto con la pubblicazione dell’avviso sul sito del Comune, nella sezione delle News. Le iscrizioni sono aperte e si potranno effettuare entro venti giorni. Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, l’assessore alle Politiche giovanili, Patrizia Martelli, il dirigente del settore Politiche per il cittadino, Marco Molisani, e il responsabile del Servizio programmazione sociale e misure straordinarie per il Welfare, Roberta Pellegrino, hanno sottolineato che le attività del progetto inizieranno a novembre e si concluderanno entro la fine di aprile dell’anno successivo. Questo progetto è un segno di forte attenzione del Comune verso i cosiddetti “Neet” (acronimo di Non in education Employment or Training), ovvero quei giovani che non hanno un lavoro né sono coinvolti in percorsi formativi o professionali. In Italia, questa categoria comprende ben due milioni di giovani, e il progetto “Giovani Fuoriclasse” è stato pensato per offrire loro una preziosa opportunità.

Con questo progetto, il Comune di Pescara mira a contrastare l’inoccupabilità, prevenire forme di esclusione sociale, combattere la povertà educativa, promuovere l’implementazione culturale e sostenere i giovani nell’orientamento formativo e lavorativo.

I QUATTRO CORSI

Il progetto “Giovani Fuoriclasse” offre diverse opzioni formative, in base alle inclinazioni personali dei candidati. Il primo corso è dedicato all'”Animatore educatore sportivo”, che permette di ottenere la qualifica di “Animatore sportivo”. Questa figura svolge un ruolo essenziale nell’organizzazione di attività sportive nei villaggi turistici, nelle strutture alberghiere e nelle associazioni sportive dilettantistiche. Il corso prevede 60 ore di formazione, suddivise in 36 ore di teoria e 24 ore di pratica, e sono disponibili 22 posti. Al termine del corso, verrà rilasciato un diploma nazionale riconosciuto dal CONI.

Il secondo corso, con 22 posti disponibili, offre la possibilità di acquisire la qualifica di “Operatore steward” per grandi eventi sportivi. Questi operatori sono responsabili del mantenimento delle condizioni di sicurezza negli impianti sportivi e della gestione degli spettatori. Il corso prevede un totale di 56 ore di formazione, di cui 32 ore di attività teoriche e 24 ore di attività pratiche. L’attestato di qualifica rilasciato è riconosciuto dall’Osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive e abilita all’esercizio della professione di steward.

Il terzo corso, “Alfabetizzazione informatica”, offre l’opportunità di acquisire competenze digitali di base e imparare a utilizzare il computer. Anche in questo caso, sono disponibili 22 posti, e il corso prevede 32 ore di lezioni teoriche e 24 ore di attività pratica, per un totale di 56 ore. Alla fine del corso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Il quarto corso, intitolato “Flororto: come coltivare fiori, verdure e frutti”, è rivolto a coloro che desiderano apprendere le nozioni necessarie per coltivare piante e verdure in un orto urbano. Il corso consiste in 16 ore di lezioni teoriche e 24 ore di attività pratica, per un totale di 40 ore. Al termine del corso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Le lezioni teoriche dei corsi si terranno presso la sede dell’Informagiovani in via Ilaria Alpi numero 40, oppure presso le sedi messe a disposizione da Endas Abruzzo. Le attività pratiche ei laboratori si svolgeranno presso l’Informagiovani o presso le sedi di enti, aziende o cooperative convenzionate con Endas Abruzzo.

I REQUISITI

I percorsi formativi sono aperti a giovani tra i 18 ei 35 anni che sono disoccupati o inoccupati e residenti a Pescara. Inoltre, è necessario non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso. Per il corso di “Animatore educatore sportivo” è richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado, mentre per gli altri corsi è sufficiente il diploma di scuola secondaria di primo grado. Gli extracomunitari devono possedere un regolare permesso di soggiorno e una buona conoscenza della lingua italiana.

L’ufficio Informagiovani fornisce supporto nella redazione del curriculum e nella compilazione della domanda di candidatura. È possibile ricevere assistenza dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13, e dal lunedì al giovedì anche dalle 17 alle 19. Il numero di telefono per contattare l’Informagiovani è 0858127370, mentre l’indirizzo email è informagiovani@comune.pescara.it . I candidati possono indicare al massimo due corsi di partenza nella propria domanda di iscrizione.

IL PORTALE LAVORO EI WORKSHOP

Il progetto “Giovani Fuoriclasse” include anche l’implementazione della pagina “Lavorare” sul sito internet dell’Informagiovani, che sarà presto attivata. Questo portale lavoro servirà a orientare i giovani verso opportunità formative e facilitare l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro. Nel quadro di “Giovani Fuoriclasse”, saranno workshop organizzati volti a informare chi desidera avviare un’attività autonoma o d’impresa.

GUIDA ALLA VISITA SUL FIUME CON GLI ACCOMPAGNATORI DEL PROGETTO “GOLENA”

Per i giovani borsisti che partecipano al progetto di valorizzazione delle aree golenali, noto come “Golena”, e che hanno già acquisito competenze specifiche, si apre una nuova opportunità. In seno al progetto “Giovani Fuoriclasse”, questi giovani, opportunamente formati, fungeranno da accompagnatori per gli studenti pescaresi che parteciperanno alle visite guidate all’Ecomuseo Fluvia, un museo a cielo aperto lungo la sponda del fiume. Tra marzo e aprile 2024, verranno organizzate dieci uscite gratuite, in alcuni casi in bicicletta, per gli studenti delle quinte elementari, della terza media e del primo superiore. Durante queste visite, verranno proposte attività adatte alle diverse fasce d’età, consentendo ai partecipanti di esplorare questa parte della città e di acquisire informazioni di carattere naturalistico e sul riciclo dei materiali. Questo progetto dà continuità ad altre iniziative promosse dal Comune, evidenziando l’impegno costante verso la crescita e lo sviluppo della comunità locale.

In conclusione, il progetto “Giovani Fuoriclasse” rappresenta un’importante opportunità per i giovani di Pescara che desiderano acquisire nuove competenze e mettersi alla prova in quattro settori diversi. Il Comune è determinato a sostenere i giovani nella loro crescita personale e professionale, contribuendo in modo significativo all’occupazione giovanile e alla formazione di risorse qualificate.

Facebook
Twitter
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato!

Articoli & News