4, 7 e 8 ottobre: ​​Lotta alla sclerosi multipla – Anche nelle piazze di Pescara, AISM torna con “La Mela di AISM”

L’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) si prepara a scendere nelle piazze di Pescara e della provincia in occasione di un evento speciale che promette di informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla. Questo evento, noto come “La Mela di AISM”, rappresenta un passo importante nella lotta contro questa malattia debilitante.

Il numero solidale 45512 sostiene il progetto di ricerca “PROMOPRO-MS DIGITAL EDITION,” promosso dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM), la fondazione affiliata ad AISM. Questa iniziativa mira a valutare la progressione della malattia e prevederne l’andamento. Le persone coinvolte parteciperanno attivamente alla ricerca monitorando la percezione del loro stato di salute attraverso un’app e contribuiranno alla personalizzazione dei trattamenti terapeutici.

L’evento “La Mela di AISM” sarà attivo il 4 ottobre, con una giornata dedicata al Dono, festeggiando la festa di San Francesco d’Assisi, il patrono d’Italia noto per i valori di solidarietà e sussidiarietà. L’evento proseguirà il 7 e 8 ottobre, quando le piazze si coloreranno di rosso, giallo e verde grazie alle mele di AISM. Queste mele, disponibili in tre diverse varietà: granny smith, golden e noared, saranno raccolte in sacchetti da 1,8 kg e potranno essere ottenute in cambio di una donazione minima di 10 euro.

Gli interessati possono già prenotare il proprio sacchetto di mele contattando la Sezione Provinciale AISM di Pescara, il cui elenco è disponibile su http://www.aism.it/mela o chiamando il numero 085.412478 dal lunedì al venerdì, dalle ore 15:30 alle ore 19:30.

Lo chef Alessandro Borghese, ormai al suo decimo anno come testimonial de “La Mela di AISM”, rimane al fianco dell’Associazione per la decima edizione consecutiva. Il celebre chef sostiene con passione la lotta contro la sclerosi multipla, affermando: “Da 10 anni sono al fianco di AISM per combattere la sclerosi multipla e patologie correlate. Ho scelto di impegnarmi personalmente e non restare a guardare. Solo la ricerca scientifica può aiutarci a trovare una cura risolutiva, e io confermo il mio appoggio perché credo che un domani senza Sclerosi Multipla sia possibile.”

Oltre al sostegno dello Chef Alessandro Borghese, l’Associazione può contare sulla madrina Antonella Ferrari, attrice, scrittrice e donna con SM, il ballerino Ivan Cottini, e numerosi amici e sostenitori.

I fondi raccolti nelle piazze andranno a garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con SM e a sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla. Grazie agli straordinari progressi della ricerca scientifica negli ultimi 20 anni, esistono oggi terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della malattia. Tuttavia, le cause della sclerosi multipla rimangono sconosciute, rendendo la ricerca una priorità fondamentale per trovare una cura definitiva.

L’iniziativa “La Mela di AISM” ha ricevuto il supporto di Assaeroporti, l’associazione italiana dei gestori di aeroporti, insieme agli aeroporti di Alghero, Bergamo, Bologna, Catania, Comiso, Crotone, Forlì, Genova, Lamezia Terme, Milano Linate , Milano Malpensa, Napoli, Olbia, Palermo, Reggio Calabria, Salerno, Torino e Trapani.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Si manifesta con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, ma il decoro varia da persona a persona. Colpisce principalmente i giovani e le donne, con un rapporto doppio rispetto agli uomini. La malattia è una compagna di vita per chi ne è affetto, e tra le patologie correlate vi è il disturbo dello spettro della neuromielite ottica (NMOSD), che richiede interventi sanitari e socio-assistenziali simili alla SM.

La SM rappresenta una grande emergenza sanitaria e sociale in Italia, con 3.600 nuove diagnosi ogni anno, una ogni 3 ore. Dei 137.000 pazienti con SM, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. Nella provincia di Pescara, ci sono circa 700 persone con SM. La sclerosi multipla è la principale causa di disabilità neurologica nei giovani adulti dopo i traumi. L’Italia è a rischio medio-alto di sclerosi multipla, con un costo sociale annuale medio di 6 miliardi di euro. Sono stimati tra 1.500 e 2.000 casi di neuromielite ottica.

Oltre alla raccolta di fondi, “La Mela di AISM” offre preziosi consigli su come utilizzare le mele in cucina e altro ancora. I testimonial del progetto hanno condiviso ricette che possono essere scaricate tramite un codice QR dedicato. Lo chef Alessandro Borghese ha preparato queste ricette nel corso degli ultimi 10 anni, dimostrando che le mele possono essere utilizzate in modi deliziosi e creativi.

In conclusione, “La Mela di AISM” rappresenta un’importante iniziativa di solidarietà e ricerca che coinvolge la comunità di Pescara e va oltre, contribuendo alla lotta contro la sclerosi multipla e promuovendo un futuro senza questa malattia debilitante. La partecipazione dello chef Alessandro Borghese, insieme ad altri sostenitori, evidenzia l’importanza della ricerca scientifica e del sostegno continuo per migliorare la vita delle persone colpite dalla sclerosi multipla.

Facebook
Twitter
Email
Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato!

Articoli & News